Home / Salute / Linfonodo reattivo: cause, sintomi, rimedi e cure

Linfonodo reattivo: cause, sintomi, rimedi e cure

Tutti abbiamo i linfonodi. Di per sé non sono patologici: non sono altro che delle ghiandole, presenti nella maggior parte del nostro corpo, che favoriscono la risposta immunitaria quando l’organismo si trova di fronte a episodi patologici di varia entità. Scopriamo nel dettaglio tutto ciò che c’è da sapere riguardo i linfonodi e, soprattutto, cosa vuol dire avere un linfonodo reattivo.

linfonodo-reattivo

Quando i linfonodi diventano reattivi

Il primo segnale che manifesta un linfonodo reattivo è quando esso si ingrossa e, al tatto, si percepisce una distinguibile sensazione di dolore e di gonfiore. Tale gonfiore non è però sempre sintomo di patologie allarmanti.

Vediamo, dunque, come affrontare i linfonodi reattivi in maniera più accurata.

Cos’è un linfonodo reattivo e come affrontarlo

I linfonodi reattivi sono dei comuni linfonodi che si ingrossano.

Dopo un primo accorgimento al tatto, l’esame che ci dà la conferma di questo ingrossamento è l’ecografia, che è sempre consigliabile fare qualora dovessimo accorgerci di tale anomalia.
Un linfonodo ingrossato, però, non è necessariamente il campanello d’allarme di un problema grave. Potrebbe anche solo trattarsi di una semplice infezione batterica.

Solo l’ecografia potrà dare una risposta più approfondita in base alla forma e alla disposizione.

linfonodoreattivo

Perché si usa la definizione di linfonodo reattivo?

Viene data questa definizione semplicemente perché il linfonodo reagisce: reagisce a un attacco batterico, a un’infiammazione, a un’infezione, a una reazione virale.

I linfonodi sono disposti in gran parte del nostro corpo: sotto le orecchie, ad esempio. In questo caso è frequente che si ingrossino in caso di tonsilliti e placche. Ma abbiamo linfonodi anche tra i polmoni, sotto le ascelle, sull’addome o all’inguine.

I linfonodi possono diventare reattivi anche a causa delle cellule immunitarie che contengono. Parliamo in questo caso di linfoadenopatia.

Ci troviamo, invece, in presenza di linfoadenite se i linfonodi diventano reattivi a causa di complicanze dovute a particolari infezioni batteriche o virali.

Tra le cause di linfonodo reattivo vi sono anche le patologie autoimmuni, come lupus o artrite reumatoide.

Ed infine, tra le cause più gravi, abbiamo forme tumorali già metastatiche.

I sintomi per riconoscere un linfonodo reattivo

Per prevenire l’insorgenza di complicazioni più serie e capire la natura di un linfonodo reattivo è fondamentale essere attenti a tutti i sintomi che riconosciamo:

  • febbre persistente
  • perdita di peso
  • eccessiva sudorazione soprattutto notturna
  • dolore
  • gonfiore
  • stanchezza cronica

In presenza di un linfonodo reattivo è molto importante rivolgersi al proprio medico, così da poter effettuare quanto prima un’ecografia di verifica.

cause-linfonodo-reattivo

Linfonodi reattivi: cure e rimedi

Non esiste una cura unica per i linfonodi reattivi, tutto dipende dalla causa e dalla natura della patologia che li ha resi reattivi.

Se la causa è batterica, il medico prescriverà una cura antibiotica da seguire per un lasso di tempo necessario a debellare l’attacco batterico.

Se invece i linfonodi sono stati resi reattivi da una causa virale, sarà fondamentalmente che l’organismo stesso reagisca con le proprie difese immunitarie, fermo restando che sarà il medico a prescrivere eventuali cure mirate.

In caso di tumori, un primo approccio potrà essere quello chirurgico se possibile, ma sarà l’oncologo a valutare la terapia migliore.

Nell’eventualità che, invece, i linfonodi si siano ingrossati a causa di infezioni batteriche quali placche, tonsilliti o infiammazioni dentali, dopo la dovuta terapia antibiotica, lo specialista di riferimento interverrà per curare il danno.

Check Also

psicologiapsicoterapia

Psicologia e psicoterapia: scienza certa o vaneggiamenti filosofici?

Indice 1 Psicologo o psicoterapeuta?2 Ma cosa fa esattamente uno psicoterapeuta?2.0.1 Psicoterapia psicodinamica2.0.2 Psicoterapia sistemico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.